Home / All you can read / Che gran bello scherzo!
fonte: www.verdeazzurronotizie.it
fonte: www.verdeazzurronotizie.it

Che gran bello scherzo!

Di: Celeste Giacometti

A volte sogno che sia tutto uno scherzo. Immagino che la mamma mi svegli con una carezza cantandomi ancora la solita Buongiorno Signor Sole. Fantastico che mi svegli dolcemente e mi dica che è stato tutto uno scherzo, una sorpresa, tutta per me. La sgridata della maestra, ieri, per il giocattolo rotto, era uno scherzo. Le scuole superiori, l’università, e tutto il resto: un enorme scherzo.
Sogno una tavola imbandita sopra una collina verde, in primavera. Non era vero che i nonni erano morti, sono qui con me, posso parlarci ancora, vederli, abbracciarli. Mio nonno si fa ancora spettinare il ciuffetto di capelli bianchi, e ride. Canta.
Guarda, Celeste. Sì, mamma? Te le ricordi quelle persone? Non era vero tutto il male che ti hanno fatto, era tutto uno scherzo.

Che meraviglia!

Te lo ricordi quel tuo amico che non hai più rivisto?

Corro ad abbracciarlo. È lui, in carne ed ossa. Ricordo tutto, che bei momenti passati assieme, e che te n’eri andato era tutto finto!

Altri amici si aggiungono all’abbraccio. Sono tutti qui per annunciarmi che tutto quel dolore era uno scherzo – uno scherzo parecchio brutto, ma li perdono: adesso, questo scherzo, mi fa tanto ridere – allora ridiamo e ci abbracciamo.

C’è della musica, la mia preferita, così allegra. Amo le canzoni tristi eppure adesso, quelle stesse melodie sono così felici!

Cantiamo e c’è tanta cioccolata.

Ci si può rotolare giù dalle colline e non ci si fa mai male!

Giochiamo a calcio, come quando ero bambina, e tutti i miei amici sono lì: era da anni che non li vedevo e li credevo cresciuti. Invece non sono cambiati di una virgola, non hanno più la barba e non superano il metro e cinquanta. I nostri genitori ci guardano giocare, sorridono tutti e parlano tra loro. Gli zii discutono con i nonni seduti sulle sedie e alcuni scoiattoli corrono attorno alla tavola: la nonna gli offre del cibo.

Mi sento osservata, mi giro di scatto. Tamburino! Il mio coniglietto mi fissa in attesa che lo raggiunga. Erano anni che non vedevo anche lui. Non era morto, mamma! È qua, guarda! Sì, Celeste, te l’ho detto, era tutto uno scherzo. Tamburino salta tra le mie braccia e finalmente quelle zampette morbide mi tengono ancora compagnia.
Al suo seguito mi accorgo di Hamtaro, e Paki. Li abbraccio tutti e avanzano ancora tutti gli altri. Icaro! Oh Icaro! Mi mancava la vista delle tue ali azzurre!

Allora i rimproveri delle maestre erano tutti finti? Sì, Celeste. Ma, mamma, allora tu non sei arrabbiata con me? No, Celeste.
I miei fratelli! In cerchio cantiamo Il Ballo del qua qua proprio come quando eravamo piccoli, ma ora lo siamo di nuovo! Non siamo cresciuti, vero mamma? No, era tutto uno scherzo, in questo mondo non si cresce, si è sempre felici.

Ma allora, nonna, perché tu sei vecchia? Per fare la tua nonna, Celeste.
Ma allora non te ne andrai mai? Sarò sempre con te, Celeste.
Ti voglio bene, sai nonna. Lo so bene, Celeste, sei la mia nipotina. Hai voluto tanto bene a tutte queste persone, per questo adesso sono tutte qui. Ma allora voi lo sapevate? Io non ve l’ho mai detto. Certo, Celeste, la natura sente quando il bene esiste nel cuore di qualsiasi creatura. Io ho voluto anche male, però, nonna. Non ne hai voluto mai con cuore cattivo. Goditi la festa, vai a dire a chi vuoi che gli vuoi bene, se hai bisogno di me, sono qui. Grazie nonna.

Che scherzo! Questa frutta è buonissima, l’aria è fresca e profumata e posso vestirmi leggera. Il sole non scotta e par quasi che mi sorrida. Le nuvole sono così basse e soffici che posso usarle come un letto rilassante.

Questa vita è così bella, ma è vita?
I miei sogni rendono possibili le bellezze che da svegli è impossibile trovare.

Ci è riuscito bene, vero? Sì mamma! Ma che bello! Davvero?! È davvero tutto finto o è uno scherzo?

Check Also

Credits to Wild Italy

Ius soli, lavoro e integrazione: miti da sfatare

Di: Asia Eis Della Rosa